I PRINCIPI di PRINCE2 – 3: Ruoli e responsabilità predefiniti e Gestione per Fasi

PRINCE2  è uno tra i metodi di  Project Management più utilizzato al mondo.  Creato nel 1996 sulle solide basi dei suoi predecessori, PRINCE e PROMPT II, oggi è utilizzato da oltre 20.000 organizzazioni nei più disparati ambiti.

In questo breve articolo vedremo più nel dettaglio il terzo e il quarto dei principi alla base del metodo: Ruoli e Responsabilità predefiniti e Gestione per Fasi.

In un progetto PRINCE2, i ruoli e le responsabilità sono predefiniti e concordati dall’organizzazione stessa di modo che all’interno del progetto trovino adeguata rappresentanza gli interessi dell’azienda, dell’utente finale e dei fornitori coinvolti.

Il team di gestione del progetto deve avere quindi una struttura predefinita per consentire alle varie parti interessate di raggiungere le finalità comuni. In pratica, in un progetto PRINCE2, bisogna sempre avere la risposta a questa domanda: ”Che cosa ci si aspetta da ogni soggetto coinvolto?”.

Sempre nell’ottica di concludere il progetto con successo, PRINCE2 prevede la pianificazione, il monitoraggio ed il controllo fase per fase. PRINCE2 prevede che si creino un Piano di progetto a livello dirigenziale per avere dei punti di controllo pianificati per gli intervalli chiave nell’arco di tutto il progetto e un Piano di Fase dettagliato, relativo alla fase in corso.

Utilizzando due piani con orizzonte temporale differente, PRINCE2 riesce dunque a fornire informazioni affidabili sullo status di un progetto nell’ottica di breve e di lungo termine. In questo modo a livello dirigenziale si riesce a mantere il controllo del progetto senza però la necessità di avere piani troppo dettagliati e poco adatti quindi in un’ottica di lungo periodo, in cui i parametri osservati possono variare sensibilmente.

QRP International fornisce formazione e certificazione PRINCE2.

Per maggiorni informazioni sulla formazione e certificazione clicca su corsi PRINCE2