I 4 punti di forza di #AgilePM – il caso Mastek

agile project management

Mastek è una multinazionale di servizi IT con sede principale a Mumbai, in India. Specialista nello sviluppo e gestione di prodotti software, utilizza metodologie Agile da oltre 20 anni.
In particolare, ha deciso di adottare Agile Project Management (PM) per migliorare il suo approccio allo sviluppo prodotti.
Vishal Somal, Project Manager per Mastek, ha visto cambiare, grazie ad Agile PM, il modo con cui interagisce e lavora con 40 project team (onshore e offshore). I suoi colleghi lavorano a Mumbai, mentre Somal nel Regno Unito.

Agile non cambia il tuo lavoro ma l’intera prospettiva. Ogni team member diventa un elemento chiave per la consegna del prodotto finale.

Secondo Vishal Samal, Agile PM aiuta a realizzare progetti di qualità in tempo. Soprattutto in organizzazioni offshore le risorse hanno bisogno di lavorare in maniera agile altrimenti i prodotti rischiano di essere diversi da come erano stati richiesti dal cliente.

Quali sono gli elementi chiave?

  • Nelle fasi iniziali, Agile PM crea un piano generico, basato sulle richieste concordate, e una visione d’insieme della soluzione da creare. Da quel punto in poi la fine del progetto è creata in maniera incrementale, con ogni incremento creato a partire dall’ output degli incrementi precedenti
  • A differenza dei progetti tradizionali, i piani dettagliati per ogni fase vengono creati dai membri del team e non dal project manager

E i punti di forza?

  1. I principi di comunicazione e trasparenza. Invece di attendere la consegna, rischiando di non conoscere realmente quale possa essere il risultato finale, ci sono checkpoint per controllare l’andamento
  2. Agile aiuta a mantenere i costi sotto controllo: secondo Somal “ è più difficile correggere gli errori quando il prodotto si avvicina alla fase finale – meglio durante lo sviluppo stesso”

Agile PM definisce con chiarezza ruoli e responsabilità specifiche, unendo tutti gli stakeholder  coinvolti nel progetto.

Per molti è difficile cambiare la mentalità, ma agile nel nostro caso è semplicemente la soluzione giusta. Quando lo capisci pensi “Perché non abbiamo fatto in questo modo da sempre?”

  1. Per ogni fase del progetto agile, il team collabora strettamente con una rappresentanza del business o del cliente e quindi, insieme, possono capire i dettagli della fase successiva e creare una soluzione in continua evoluzione.

Per Mastek, tutto ciò ha migliorato la relazione con il cliente. “I nostri clienti possono  ottenere benefici dallo sviluppo del prodotto in piccole parti. Prima che il software venga prodotto il business può decidere se proseguire sulla stessa strada o apportare modifiche.”

  1. Viene costruita più fiducia nel team e lo staff è incoraggiato a lavorare e superare le difficoltà insieme.

È un lavoro di squadra ed è necessario che ci sia piena fiducia. Prima di adottare agile, i clienti di Mastek non avevano idea di come il team di Mumbai lavorasse. Adesso utilizziamo agile e c’è molta più interazione e comprensione da entrambe le parti. Entrambi accettiamo le sfide e pressioni e siamo in grado di aiutarci reciprocamente per realizzare il miglior risultato possibile.

Vishal è convinto che questo modo di lavorare aiuterà non solo i software developer, ma tutte le organizzazioni internazionali. Crede che AgilePM renda la vita più facile ai team di software development e ai loro clienti.

É semplicemente la soluzione migliore: lavorare insieme per sviluppare qualcosa che renderà i clienti felici.

Vuoi leggere il case study originale? Vai sulla pagina Download del sito di QRP International e scarica questo e molti altri case study.

PRINCE2 o AgilePM? Scopri le risposte del nostro trainer: PRINCE2 vs AgilePM