PRINCE2: cosa ne pensano i partecipanti?

Pensiamo che le esperienze di chi ha partecipato al corso PRINCE2 e adottato il metodo possano servire da spunto interessante sia per chi ha già conseguito la certificazione e deve affrontare gli step successivi, sia per chi sta valutando se PRINCE2 è il metodo giusto. E, naturalmente, le esperienze dei nostri partecipanti possono essere preziose per chi utilizza giornalmente il metodo e vuole confrontarsi e condividere best practice.

partecipanti corso prince2

 

Il nostro primo partecipante intervistato è Jngo Finkelberg, di EquensWorldline, uno dei principali e più innovativi payment service provider in Europa. Jngo ha partecipato al corso PRINCE2 Foundation nel 2016.

I: Ciao Jngo, qual è il tuo ruolo all’interno di EquensWorldline?

J: Lavoro in questa azienda da 4 anni e faccio parte di un team conosciuto col nome di COA (Centrale Operativa Allarmi). Nello scenario delle transazioni bancarie, il nostro compito è quello di garantire il corretto flusso di business mediante un monitoraggio costante di tutti i servizi erogati e al tempo stesso ricopriamo il ruolo di primo punto di contatto col cliente. La nostra mansione si articola in attività sistemistiche, di mainframe, e ancor più manageriali, quali il ticketing, la comunicazione con le Banche in tutto il mondo e la gestione di incidenti e anomalie legate al business, questo 24 ore al giorno, 7 giorni su 7, 365 giorni l’anno. Nel mio ufficio, oltre ad essere un operatore turnista come i miei colleghi, ricopro la carica di Incident Coordinator e KPI Analyst, ovvero rientra sotto la mia responsabilità la corretta gestione delle problematiche e degli incidenti per i quali il cliente richiede supporto risolutivo.

Ciò che più apprezzo del mio lavoro è la possibilità di interagire in maniera costruttiva e socievolmente interessante con clienti dislocati in ogni parte del pianeta.

I: Perché hai scelto di seguire il corso PRINCE2?

J: In questi anni ho conseguito certificazioni di best practice quali Green Belt, ITIL e PRINCE2, che mi hanno permesso di unire al mio retaggio umanistico, legato all’abilitazione all’insegnamento, una conoscenza sistemistica e una rinnovata competenza di organizzazione di progetti e miglioramento di processi. Ho scelto il corso PRINCE2 perché mi piaceva l’idea di poter ampliare le mie conoscenze anche nel campo del Project Management dopo aver frequentato corsi di best practices sul Process Management.

I: Quali spunti hai trovato più interessanti – e quali meno?

J: Mi ha indubbiamente interessato l’aspetto più organizzativo e gestionale del “progetto” come idea che viene messa in atto e che nasce con una finalità mirata.

I: Cosa hai applicato in pratica di PRINCE2 e come?

J: Nella mia occupazione è risultato utile come strumento di cooperazione all’interno di un team numeroso, ognuno con le proprie conoscenze e abilità. È stata un’occasione per definire una linea di collaborazione che ci ha visti crescere come team.

I: Consiglieresti il corso a qualcun altro e perché?

J: Lo consiglierei a chi fa dell’organizzazione progettuale un elemento cardine della propria esperienza e del proprio interesse lavorativo.

I: Quali sono i tuoi suggerimenti per superare l’esame PRINCE2 Foundation?

J: Le nozioni sono alla base del corso e dell’apprendimento, ma la partecipazione attiva e la sperimentazione di ciò che si apprende con la teoria stanno alla base di qualunque esame.

I: Puoi dirci quali sono secondo te i 3 passi successivi da affrontare dopo il corso?

J: Penso ce ne sia uno solo: creare l’opportunità di mettersi in gioco nel campo del Project Management ed evolvere come lavoratore e di riflesso contribuire alla crescita del proprio team e, perché no, dell’azienda.

I: Grazie ancora Jngo per la tua disponibilità e congratulazioni per aver ottenuto la certificazione PRINCE2!

Hai partecipato al corso e stai per iniziare il tuo primo progetto PRINCE2? Scopri i consigli del nostro esperto su: 3 step per iniziare il tuo primo progetto PRINCE2

Hai partecipato al corso PRINCE2 e vuoi condividere la tua esperienza? Contattaci via email o scrivici su linkedin

Un pensiero su “PRINCE2: cosa ne pensano i partecipanti?

  1. Pingback: PRINCE2: cosa ne pensano i partecipanti? | QRP International

I commenti sono chiusi.