#Agile PM: cosa ne pensano i partecipanti?

Negli ultimi anni abbiamo assistito ad un notevole aumento dell’adozione di metodologie Agile, tra le quali Agile Project Management. Ma perché scegliere AgilePM?

Ce lo raccontano i professionisti che hanno partecipato ai corsi AgilePM Foundation e Practitioner, attraverso la loro esperienza personale… Parola ai Partecipanti! 

parola ai partecipanti agilepm

Abbiamo intervistato Gianpaolo Riva, IT Manager presso Nuzdah, azienda IT Software & Services. Gianpaolo si occupa di consulenza IT e IT Project Management, ed ha partecipato al corso AgilePM Foundation & Practitioner nel settembre del 2016.

 

 

I: Ciao Gianpaolo, perché hai scelto di seguire il corso Agile Project Management Combi? Com’è andato?

G: Il corso è andato molto bene, sia per quanto riguarda la preparazione del docente che per i materiali forniti. Ho scelto AgilePM per avere una visione più ampia e pratica della metodologia rispetto ad altri corsi.
Dopo varie esperienze con l’approccio PMP, credo che la metodologia Agile deve essere capita e applicata in maniera più snella possibile: oggi i progetti richiedono una continua evoluzione ed implementazione, sia in ambito tecnologico che in progetti più classici, Agile può accompagnare alcune fasi progettuali dove non viene meno l’applicazione di metodi di project management standard (o semplicemente più consolidati).

I: Quali spunti hai trovato più interessanti – e quali meno?

G: Lo sviluppo della metodologia Agile è nata da esigenze di gestione del ciclo di sviluppo software, dove anche SCRUM ha il suo consolidato utilizzo. Quello che ho trovato veramente interessante è la possibilità di applicare la stessa metodologia in altri ambiti coinvolgendo anche altre strutture all’interno dell’azienda, senza riferimenti esclusivi, o quasi, al team di progetto/prodotto.
Mi sarebbe piaciuto l’approfondimento e lo studio anche di altri business case rispetto a quelli proposti.

I: Cosa hai applicato in pratica di AgilePM e come?

G: Con un mio cliente stiamo lavorando per l’applicazione della metodologia sul rilascio di nuovi prodotti, composti sia dalla parte di progettazione hardware che software, quindi con linee di supply chain e tempistiche che necessitano lo studio di metriche e requisiti differenti dal solo sviluppo software.

Il primo step è stata la formazione di base della metodologia a tutto il team, cercando di definire task, milestone e processo di rilascio, per applicare la metodologia in modo efficace serve la collaborazione di tutti gli attori e questo ha impatti positivi sul business solo dopo un po’ di rodaggio e test

I: Consiglieresti il corso a qualcun altro e perché?

G: Sì assolutamente, perché il mercato si muove in fretta in tutti i settori, per meglio pianificare ed essere reattivi, è utile comprendere la metodologia Agile in qualsiasi contesto, non solo in quello IT.

I: Puoi dirci quali sono secondo te i 3 passi successivi da affrontare dopo il corso?

  1. Iniziare a capire come tradurre i progetti in cui si è coinvolto con la metodologia Agile
  2. Pianificare degli incontri con il team, condividere i punti di vista e spiegare l’approccio del metodo Agile, bisogna partire dalla formazione per creare la giusta visione, dato l’impatto che comporta
  3. Incasellare le attività ed i relativi ruoli del team e presentare il tutto al business sponsor, spiegandogli i vantaggi e le future implicazioni nell’adozione della metodologia e chiedendo di partire con la sperimentazione.

I: Hai incontrato delle difficoltà/resistenze nell’applicazione del metodo?

G: Diciamo che non è sempre semplice gestire eccezioni e richieste urgenti (sia interne che esterne). Ci vuole un buon filtro e la collaborazione di tutti.

I: Quali sono stati invece i successi dell’implementazione del metodo?

I primi successi sono il rilascio di versioni software più stabili e scadenziate nel tempo, o tools di supervisione delle attività aiutano a stimare e pianificare sempre meglio le attività successive.

I: Grazie ancora Gianpaolo per la tua disponibilità e congratulazioni per aver ottenuto la certificazione AgilePM Foundation&Practitioner!

Interessato/a ad Agile? Ecco i tre step da seguire!

  1. Segui il nostro blog: dal prossimo mercoledì, ogni settimana troverai la rubrica “Mercoledì Agile”
  2. Iscriviti al webinar gratuito “Introduzione ad Agile Project Management” del 14 luglio
  3. Iscriviti alla nostra newsletter: ogni due settimane riceverai aggiornamenti, articoli specialistici, consigli da esperti, i nostri webinar gratuiti e molto altro! Compila questo form e sarai aggiunto/a alla nostra mailing list! 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.