La prima fase del tuo progetto #agile

Mercoledì Agile è la nuova rubrica del nostro blog: ogni mercoledì troverete delle piccole pillole di project management agile, per percorrere insieme i punti più importanti dell’approccio agile nella gestione dei progetti.
Se da un lato agile può aiutarvi ad affrontare i cambiamenti e l’incertezza, a migliorare la probabilità di successo dei vostri progetti, è anche vero che l’adozione di agile non è sempre facile e veloce: settimana per settimana, cercheremo di supportarvi!

fasi progetto agile project management

Dopo aver visto quali sono le cinque fasi del ciclo di vita di un progetto Agile, entriamo nel dettaglio della prima fase: la fase di Envision.

Quali sono gli obiettivi di questa prima fase?

  • definire un piano di progetto che descriva lo scopo e gli obiettivi complessivi
  • definire gli stakeholder per il progetto
  • stabilire gli strumenti di collaborazione del team, che a fine fase devono essere già funzionanti
  • stabilire le norme del team

Il piano di progetto deve contenere lo scopo del progetto. A sua volta lo scopo conterrà la product vision, cioè un riepilogo del prodotto finale, che include definizione di cliente target, benefici chiave e obiettivo del progetto. Inoltre, il piano di progetto deve identificare lo sponsor del progetto e le responsabilità del project manager, autorizzare il project manager ad adempiere alle sue responsabilità e definire il livello di autorità data al project manager.

Gli strumenti di collaborazione del team sono essenziali per assicurare che la comunicazione nel progetto sia semplice ed efficace. Questi strumenti servono a monitorare e condividere lo stato delle cose, agevolare lo sviluppo di feature create da più risorse, dare informazioni ad altri membri del team.
È importante usare strumenti che siano facili da utilizzare e che siano adatti alla dimensione del progetto. Per esempio si può iniziare con pochi strumenti non molto complessi e, se necessario, aggiungerne altri successivamente.

Le norme del team infine servono a stabilire come il team lavorerà insieme (e le sedi dove i vari membri del team lavoreranno).
I progetti agile implicano una stretta collaborazione, è quindi fondamentale che le risorse del team capiscano come lavoreranno insieme. Esempi di norme possono essere: partecipare ai daily meeting, non usare le email per risolvere i problemi, ecc… È inoltre consigliabile che i team non siano troppo numerosi: team troppo numerosi possono portare maggior rischio, dovuto alla difficoltà di coordinamento tra risorse nella produzione delle feature.

Grazie al piano di progetto chiaramente documentato, agli strumenti di collaborazione pronti all’utilizzo, e alle norme del team, il progetto è pronto a iniziare il primo sprint, nella prima fase di speculate.

Continua…

Hai perso i primi blog post della serie? Mercoledì Agile – INTRO, 5 caratteristiche di un progetto Agile di successo

Altri articoli che ti potrebbero interessare: 8 motivi per scegliere Agile, I 4 punti di forza di AgilePM, Agile e le Best Management Practice

Iscriviti alla nostra newsletter: ogni due settimane riceverai aggiornamenti, articoli specialistici, consigli da esperti, i nostri webinar gratuiti e molto altro! Compila questo form e sarai aggiunto/a alla nostra mailing list! 

8 pensieri su “La prima fase del tuo progetto #agile

  1. Pingback: Documentazione #agile: minima ma fondamentale! | QRP International

  2. Pingback: Il ciclo di vita di un progetto #agile | QRP International

  3. Pingback: 3 consigli per pianificare gli sprint del tuo progetto #agile | QRP International

  4. Pingback: La seconda fase del tuo progetto #agile | QRP International

  5. Pingback: Due tecniche per identificare i requisiti del tuo progetto #agile | QRP International

  6. Pingback: La terza fase del tuo progetto #agile | QRP International

  7. Pingback: 3 consigli per pianificare gli sprint del tuo progetto #agile | QRP International

  8. Pingback: La seconda fase del tuo progetto #agile | QRP International

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.